Liceo scientifico "G.B.Quadri" > Giovanni Battista Quadri
Ultima modifica: 30 gennaio 2016

Giovanni Battista Quadri

 

G.B.Quadri su Wikipedia

 

ritratto(1780-1851) e-bookscarica l’e-book in formato pdf (15 Mb)

scarica l’e-book in formato pdf HD (70 Mb)

        Giovanni Battista Quadri nasce a Vicenza nel 1780.

Compie numerosi studi di diverso genere: letteratura, arte, filosofia, musica, latino e greco. Si distingue, già a dodici anni, come poeta e raggiunge nel disegno una straordinaria perizia. Fino al 1803 studia e si laurea in chirurgia e medicina.

E’ allievo di G.B.Morgagni,da cui apprende il ‘metodo della depressione’ per rimediare alla cateratta. Intraprende un lungo viaggio per classificare le piante e per studiare e scegliere i minerali.

L’università lo chiama alla cattedra di anatomia e chirurgia; in questa occasione compie importanti scoperte sulla struttura del cervello umano. Nel 1807 compone e pubblica a Bassano un compendio di nozioni di anatomia ostetricia. Comincia ad operare agli occhi col metodo appreso dallo Scarpa, tuttavia falliscono tre inteventi: si reca quindi a Vienna per apprendere il metodo Georg Joseph Beer e far pratica con lui. Al suo ritorno va crescendo il numero delle persone che si vogliono far operare agli occhi dal giovane chirurgo

A Firenze per la prima volta si è sperimentata la corotecnica, primo segno della fama internazionale del Quadri, infatti nel 1814 fonda presso l’università della capitale la prima clinica oftalmica.

Nel 1818 pubblica le Annotazioni pratiche sulle malattie degli occhi e La cura del gozzo. Cominciano a farsi curare da lui pazienti dall’Europa e dall’America. Nel 1838 scopre un nuovo metodo per eliminare la cataratta: la doppia depressione. Nel 1848 legge all’Accademia delle scienze di Napoli e stampa la Memoria sopra un nuovo strumento inventato ed usato perfermare con maggior facilità la pupilla artificiale.

Il 26 settembre del 1851 muore a Napoli per grave dissenteria.

Dal 1993 è disponibile, presso la scuola, un volume intitolato G.B.Quadri. Ridar vita agli occhi perduti, Edizioni Egida, Vicenza 1993, pag.143, lit. 20.000. Il volume comprende una prima parte, redatta dal prof. Zanella, sulla vita e le opere del Quadri, e una seconda parte di Documenti e testimonianze, in gran parte inediti, che testimoniano l’ attività di Quadri., che raccoglie scritti e disegni di Quadri e aiuta a comprenderne la ricca e multiforme personalità di uomo e di scienziato.