Ultima modifica: 27 Dicembre 2016

astronomia

Gruppo di osservazione astronomica

 

Il Liceo ha acquistato un telescopio Celestar 8, della Celestron. E’ dotato di uno specchio di 200 mm di diametro, in grado di raccogliere luce 841 volte più dell’occhio nudo, motorizzato in senso orario e capace di ingrandimenti da 80 a 400 volte.
Esso permette l’osservazione notturna di Luna, pianeti, stelle e galassie, e diurna delle macchie  e dell’attività del Sole.

Grazie a questo strumento, sotto la guida della prof.ssa Melli, si è formato un gruppo di astrofili che ha come obiettivo quello di organizzare osservazioni di interesse scientifico in incontri sia serali che diurni, di realizzare corsi di cultura di astronomia, di costituire un gruppo di astrofili della scuola.
Si spera inoltre di poter presto potenziare l’apparecchio con un minicomputer.


Il CIELO COME LABORATORIO

Dal 2009 il Liceo Quadri partecipa a questa iniziativa del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova. Si tratta di un corso avanzato di Astronomia, ma adeguato a studenti di un triennio liceale, che prevede sia lezioni frontali preparatorie che attività di stage osservativi presso l’Osservatorio Astronomico di Asiago – Colle Pennar.
Da questo anno scolastico ai partecipanti al corso con frequenza regolare e che hanno ottenuto buoni risultati nel test finale sono riconosciuti crediti universitari.

Per informazioni: http://dipastro.pd.astro.it/progettoeducativo (link esterno)

 


 

In collaborazione con il Dipartimento di Astronomia (link esterno) dell’Universita’ di Padova nel 2002 il nostro Liceo ha partecipato a un progetto che ha coinvolto piu’ scuole del Veneto. Dopo una fase iniziale in cui gli alunni hanno seguito una serie di lezioni di astronomia generale secondo il programma stabilito dal Dipartimento di Astronomia, a seguito di una selezione sulla base di un test proposto dal dipartimento stesso, gli alunni Maurizio Pajola (3lg) e Chiara Gargiulo (5bi) sono stati ammessi alla partecipazione di una stage presso l’Osservatorio di Colle Pennar ad Asiago (Vi).
Durante questi tre giorni e tre notti di lavoro sono state apprese le tecniche di osservazione e analisi dei dati sotto la guida degli astronomi del Dipartimento. Alla fine gli allievi hanno presentato la sintesi del loro lavoro Presso i locali del Dipartimento di Astronomia a Padova, ed inoltre hanno prodotto una relazione pubblicata nel sito. Tale relazione, assieme al resoconto dei lavori e’ visibile in questo pdf
Il titolo del lavoro fatto con la partecipazione degli allievi del “Quadri” e’:
Studio della curva di rotazione della galassia NGC 2798 e determinazione della sua massa
Per il Liceo Scientifico G.B. Quadri ha curato il progetto il prof. Aldo Pegoraro


PROGETTO PLANETARIO

Il “Quadri” è una delle poche scuole superiori del Veneto ad essere dotata di un planetario con struttura fissa, in grado di migliorare l’offerta formativa a favore degli studenti del liceo, della popolazione scolastica e dell’intera cittadinanza (responsabile prof. Pegoraro).

Per informazioni cliccare qui.


CORSO BASE DI ASTRONOMIA

Il corso base di Astronomia è rivolto agli studenti di quarta e quinta liceo che vogliono potenziare le proprie conoscenze astronomiche e cosmologiche. Ad esso farà seguito un corso di livello avanzato cui può accedere chi è appassionato o desidera avvicinarsi a questo settore di studi universitari.

Il corso base ha inizio venerdì 20 gennaio 2017, consta di 6 lezioni comprensive di un’esperienza al planetario e due osservazioni al telescopio (una diurna e una notturna) ed ha un costo complessivo di 10€ per partecipante. Verrà riconosciuto il credito formativo agli studenti che parteciperanno ad almeno 8 delle 12 ore previste.

Gli interessati potranno iscriversi compilando il form presente nel sito del Liceo entro e non oltre il 14 gennaio 2017; dovranno versare 10€ mediante conto corrente postale n.17756362 (IBAN IT19V0760111800000017756362) indicando nella causale: l’attività cui si riferisce il versamento, il nome e il cognome dell’alunno e la classe frequentata.

La ricevuta di pagamento deve essere consegnata in segreteria amministrativa (Sig.ra Nadia Biniero) entro il 17 gennaio 2017.

 Iscrizione  entro il 23 dicembre.

 

PROGRAMMA

Lezione di inizio corso: venerdì 20 gennaio ore 14:30

1- Sistema solare: dai pianeti alla nube di Oort.  Prof. Zampese

Lunedì  23 gennaio ore 14:00

2- Nebulose: classificazione. Stelle. Evoluzione stellare dalle nane brune alle super nove fino ai quasar e ai buchi neri. Prof. Vicario

 Giovedì 2 febbraio ore 14:00

3- Il Sole: struttura, teorie sull’origine della nostra stella sia come stella singola che come sistema multiplo, evoluzione del Sole e del sistema solare con particolare attenzione alle implicazioni evolutive sulla Terra. Osservazione finale con il telescopio del sole e delle macchie solari. Prof. Vicario

Venerdì 10 febbraio ore 14:00

4- Osservazione al planetario del sistema solare, con particolare attenzione alle differenze tra osservazione del cielo dall’emisfero boreale e australe. Osservazione del mutamento dell’inclinazione dell’asse (declinazione) e relativo cambiamento astronomico/astrologico nei secoli; ricerca delle motivazioni che hanno portato alla convinzione di un sistema eliocentrico (Galileo). Dimostrazione del cambiamento della posizione geografica del tramonto e dell’alba in base alle stagioni dalla latitudine 0 alla latitudine 90. Cenni alle coordinate astronomiche. Prof. Vicario

 Lunedì 20 febbraio ore 14:00

5- La Via Lattea, struttura della nostra galassia e confronto con le tipologie di galassie conosciute. Teorie cosmologiche antiche e moderne: universo chiuso, aperto e stazionario. Prof. Vicario

In data da definire ore 19:00

6- Osservazione serale dei pianeti visibili, stelle doppie (Mizar costellazione orsa Maggiore), Aldebaran (esempio di stella rossa costellazione del Toro), osservazione sistema aperto (Pleiadi) e nebulosa di Orione ( cintura della costellazione di Orione). Se possibile (a seconda della visibilità) galassia di Andromeda, Stella polare ed eventuali costellazioni dello zodiaco. Prof. Vicario

 

Responsbile prof.ssa Scala